La Fiera è un luogo importante al fine di esporre i propri libri, essenziale anche per avere contatti con altri autori.

Punto di incontro con il pubblico che si ferma ad osservare, a chiedere o semplicemente curiosare e scambia parole con gli scrittori.

Fiera e relazioni

Essere in fiera ti permette di creare un legame denso di nuove prospettive: ad esempio con le case editrici, le quali sono in cerca di nuovi temi da approfondire.

Scambi proficui e nuove relazioni, ma non solo: conoscere nuove realtà editoriali, scambiarsi pensieri e opinioni in grado di cambiare aspetti del nostro scrivere o mutare il modo di porsi con gli altri.

E’ un momento importante fatto di condivisione, che da origine ad intersezioni diverse, situazioni che ci permettono di vedere nuove realtà e creare nuovi contatti volti ad un miglior interagire, non esclusivamente per vendere libri, ma anche poter imparare nuove formule sia nello scrivere che nel comunicare tra noi.

Essere autori di libri non è soltanto scrivere nuove opere, ma è anche porsi il problema di come scriverli, interrogarsi su cosa in realtà vogliamo proporre di nuovo alle persone che amano leggere.

Diversificare

Diversificare è la parola giusta per esporre alla fiere temi differenti per arricchire non solo tali rassegne, ma soprattutto essere consci sempre del nostro operato.

Questo perchè chi compera un libro oggi non è solo interessato alla tematica ma volge la sua attenzione anche a come si presenta esteticamente un volume e soprattutto alla conoscenza dell’autore.

Partecipiamo attivamente alle fiere, perchè è importante stringere nuove relazioni fra gli autori, nuovi legami per incentivare una maggior collaborazione, un sostegno reciproco atto alla vendita dei propri libri e non solo.

Attraverso la conoscenza degli autori e dell’ambiente fieristico si può arrivare a una maggior distribuzione su larga scala.

Prendiamo in esame ogni singolo aspetto della manifestazione, perchè ogni elemento è essenziale per chi partecipa scambiando opinioni e consigli per una propria svolta culturale tra la Fiera e l’autore stesso. 

 

Photo by Charisse Kenion on Unsplash