Libri e psicologia, un abbinamento apparentemente inconsueto, ma interessante.
Cosa c’entrano i libri con la psicologia? Non sto parlando solamente di saggi e pubblicazioni scientifiche basati sullo studio della psiche umana.
Mi riferisco più a letture che coinvolgono i sentimenti di ognuno di noi, scritti che ci coinvolgono emotivamente, come i libri di poesia, opere che fanno scattare le nostre emozioni.

Colloquio con amici psicologi

Mi è capitato poco tempo fa di conoscere due psicologi e parlando del più e del meno in merito alla loro attività, abbiamo provato ad interrogandoci sulla difficoltà del vivere di oggi e di alcune ricorrenti problematiche che viviamo ogni giorno.
Continuando la nostra conversazione, siamo arrivati alla conclusione dell’importanza della lettura e dell’ascolto di una poesia.

Fermarsi un attimo, leggere e ascoltare in un mondo dove tutto é di corsa, dove é necessario trovare un piccolo spazio per ritrovarci, per provare a raccontarsi o solo semplicemente per leggere un buon libro.
La lettura ci porta su altri pianeti, in altri luoghi e questo facilita la vita perché ci permette di azzerare la mente dai pensieri di ogni giorno.
Questo distacco dalla routine, come un viaggio ipotetico, ci porta dolcemente e naturalmente a sognare ad occhi aperti, verso la tua vera destinazione.

Ricordiamoci il bambino che c’è sempre in noi

Ricordiamoci come eravamo da bambini.

Ognuno può ritrovare il bambino in sé perduto, il fanciullo temporaneamente allontanato o dimenticato.Ritrovarlo per riabbracciarlo e coccolarlo attraverso la lettura, in un ipotetico incontro interiore onirico.
Quindi riassumendo, leggere una poesia, un romanzo, un racconto ci permette di entrare in contatto con noi stessi per farci guidare verso la giusta direzione.

I libri vanno letti e anche gli uomini e le donne di scienza, medici o psicologi traggono benefici dalla lettura di libri di poesia.
E’ forse per questo che queste persone così ancorate alla realtà, ai fatti misurabili della vita, si sono interessate alla mia scrittura e si sono documentate con molto interesse verso quello che io produco.

Libri e Psicologia vanno a braccetto quindi, perché senza l’uno o l’altro non si può crescere o conoscere, quindi leggiamo e lasciamoci trasportare dalle nostre letture.

 

Photo by Natalia Y on Unsplash