Scrivere un libro nuovo, pensare a come farlo, avere un’idea, un’ispirazione ti porta a immaginare varie opportunità, contenuti, linee di scrittura.

Avverti la sensazione come se il libro nascesse dentro di te, come se si formasse una creatura, la tua. Essa si materializza pian piano, cresce, si evolve lentamente e come per magia prende forma. Tante parole unite creano pensieri, frasi e poi ancora righe, spazi e infine una completa pagina definisce il tuo scritto.

Che meraviglia la scrittura! Che bello trovarsi a faccia a faccia con la tua opera mentre cresce, si forma, e infine diventa adulta. Che emozione quando ti appare finita nella pagina completa.

Ti senti soddisfatta del lavoro svolto, provi delle emozioni di forte realizzazione, di capacità nello comporre, di piacere nel farlo. Nulla è equiparabile a questo, niente ti sembra più importante della tua scrittura, di redigere un libro che ti fa sentire completamente appagata, provi uno stato di profonda felicità dentro all’anima.

I silenzi intorno fanno parte della cornice dello scrivere, tutto è avvolto in un manto silenzioso e sublime, niente e nessuno ti può distrarre da quella piacevole sensazione di completezza.

La voglia di scrivere ti distrae dalla realtà

La voglia di scrivere ti distrae dalla realtà, ti porta in un’altra dimensione, che non è questa, ti senti leggera e aperta per ricevere ogni sensazione e ogni sentimento di felicità.

Scrivere è un piacere per me, un piacere che si tramuta in volontà, si proprio cosi’ la volontà, la voglia di farlo sempre. Poter sempre scrivere e non fermarmi mai.

Passare giornate a mettere nero su bianco, mesi, anni solo a creare, sentirmi parte di un qualcosa di fantastico, di magico: io e il foglio uniti ipoteticamente un’unica cosa, dove la passione si manifesta lentamente e produce tante cose, molteplici idee, infinite possibilità di realizzazione e tanta voglia di dedicarmi solo a questo.

Alzarmi alla mattina e dopo un caffè, mettermi a scrivere, confrontarmi con me stessa, dare il massimo delle mie capacità, provare le meravigliose sensazioni di mettere su carta le mie emozioni, i miei pensieri, fantasie o realtà: per sentirsi pieni, completi e finalmente felici.

Cos’è per me scrivere

Ecco cos’è per me scrivere, cosa significa e cosa vorrei fare nella mia vita da adesso in avanti.

Si chiede spesso ai bambini cosa vorrebbero fare da grandi e alcuni hanno già le idee chiare riguardo al loro futuro, anche se spesso le loro idee non sono ascoltate e si cerca di far loro cambiare opinione.

Tuttavia ritengo e promuovo l’importanza del lasciar fare, dare ai bambini la libertà assoluta di sentire e scegliere con la voglia, la volontà e la passione che nasce in loro spontaneamente. Anche se non sono più una bambina mi sento come questi bimbi: la voglia, la volontà, la passione di comporre è fulgida in me, niente è più importante dello scrivere.

Creare testi mi dà tanto, mi fa sentire bene, completa, felice e serena. E allora perché non farlo sempre?

Io ce la metterò tutta per riuscirci perché mi viene dal profondo dell’anima. Scrivere, Scrivere e ancora Scrivere, con i la voglia di portare avanti la mia battaglia fino alla sua realizzazione. Armata di determinazione per arrivare in cima alla montagna, per sentirmi viva dentro e poter gridare nell’aria la mia Vittoria.

Ci riuscirò a vincere questa lotta, la mia forza e’ grande e niente e nessuno mi fermerà. Solamente il desiderio della vittoria sarà la mia guida per realizzare il mio sogno, e tutto con un naturale piacere di farlo.