Dopo Milano la mia vita poetica mi porta stavolta a Roma. La città eterna fonte inesauribile di ispirazioni artistiche.
Riassumo le mie sensazioni, il mio sentire riguardo alle esperienze che ho vissuto in questa città senza tempo.

La bellezza di Roma.

Roma città immensa, grandi spazi, cultura che sprizza ad ogni angolo di strada.

Città eterna piena di bellezze naturali, edifici imponenti: ti guardi intorno e vedi la sua maestosità, la sua grande potenzialità.
Capitale che si racconta e fa raccontare agli altri i suoi capolavori e le sue storie.

Architettura ricercata o semplice quella di Roma, ma che ti lascia un vero senso di appartenenza, ti infonde quella voglia di restare e di scoprire altre sue magie.

Suscita il desiderio di ricercare quasi per coglierne il suo odore, riscendo al contempo a far percepire la sua capacità di accogliere i molteplici turisti che vengono da lontano per ammirare i capolavori di questa città.

Turista o persona che visiti Roma vedrai che ogni strada ha in serbo per te una sorpresa: che sia una meravigliosa scalinata, un’ incantevole fontana o una splendida piazza, tutte impazienti, quasi avessero un’anima, di accoglierci e regalarci urbani paesaggi ricchi di storia e di cultura.

Roma e gli autori

Roma storica con persone di grande sapere, un pubblico che accoglie con molta curiosità autori emergenti, scrittori che presentano libri singolari, gente che si emoziona quando le emozioni vengono a trovarla,
Romani veraci, veri nel riconoscere il talento, sono entusiasti nel trasmettere il loro consenso nell’aver regalato momenti intensi e si congratulano per aver ricevuto sentimenti nuovi.

Sono rimasta sorpresa anch’io come il pubblico del meraviglioso talento che scorre nei giovani. Ragazzi che ascoltano con molto interesse l’avvenuta presentazione, portandosi dietro i ricordi, i pensieri, i sorrisi dei partecipanti.

Roma città accogliente che ti lascia la voglia di tornare, per essere accolta ancora una volta così con semplicità.

 

Photo by Caleb Miller on Unsplash