Premessa

Voglio dedicare un pensiero alla notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti. Il momento dell’anno in cui noi sognatori non possiamo fare a meno di guardare in cielo per aspettare la classica scia ed esprimere un desiderio.

Credere nei desideri

È la notte di San Lorenzo festeggiamo allegramente, tutti con il naso all’insù per stupirci, sognare ed esprimere desideri.

Crederci è necessario per motivarci, ma anche solamente rimanere a guardare attentamente le luminose stelle che appaiono nel cielo, a gruppi, isolate o a carri luminosi, è pur sempre un esperienza gradevole.

Per la notte di San Lorenzo divertiamoci e sognamo ciò che desideriamo, è un’ occasione unica per fantasticare e perdersi nelle stelle.

Cercare nel cielo della notte

Cercare nel cielo una brillante Stella che possa stupirci e ricordare questa serata magnifica per tutta l’estate.
Viva le stelle così delicate e luminose che fanno sognare e scrivere poesie dedicate a loro. Una stella nel cielo che brilla sotto i nostri occhi, cercarla, incantarsi e poterla prendere con sé per bellezza, per sognare con lei.

Come vorrei poter sfiorare non solo con gli occhi ma anche con le mani una stella, poterla vedere da vicino e farmi avvolgere dal loro manto luminoso. Luce brillante e coinvolgente cielo stellato, romantico come un luminoso tappeto sfavillante.

Lasciamoci andare con la luce di una candela ad illuminare la serata, mille occhi verso il cielo a cercarle, per poter vedere una stella cadente, che con la sua scia segna il cielo e cadrà nel mare: che visione celestiale e unica osservare questo evento così sublime.

Festeggiamo così la Festa della notte di S.Lorenzo, aspettando il “passaggio delle stelle”, una manciata di piccoli punti luminosi per esaudire i nostri piccoli o grandi desideri. Cercatele e credeteci: solo così appariranno e potranno avverarsi i nostri sogni.

 

Foto di OpenClipart-Vectors da Pixabay